Il mio Programma: Puntata n.2

In questa grigia domenica vi lascio alla lettura della seconda puntata del mio Programma elettorale.

Come vi ho già detto ieri, siete invitati a scrivermi per suggerimenti, idee e critiche.

 

PUNTATA N.2: UN QUARTIERE ACCESSIBILE

Il termine “accessibile” ha per me duplice valenza: accessibile inteso come “semplice” e accessibile inteso come “facilmente raggiungibile”. In questa doppia logica, le mie idee per rendere il quartiere più accessibile.

  • Più comunicazionefra Pubblico e Privato: Vorrei favorire la partecipazione dei cittadini alle iniziative organizzate nella nostra zona e ai progetti in corso attraverso una maggiore comunicazione fra il Municipio e i singoli. Anche a livello di Programma vorrei parlare con i diversi portatori di interessi – residenti, commercianti, ragazzi, etc. – per valutare i principali problemi e trovare delle soluzioni, che trovino un benestare il più possibile condiviso. Questo aspetto, inoltre, si inserisce perfettamente nella nuova istituzione “Municipio” e relativa riforma, che, in tempi si spera rapidi, dovrebbe implementare il processo di delega. Inoltre la prospettiva da qui ai prossimi 5 anni è proprio quella di snellire la macchina burocratica e sviluppare degli strumenti di partecipazione dei cittadini.
  • Basta barriere architettoniche“: questo è un punto del mio Programma a cui tengo particolarmente, perchè trovo assurdo vivere in una città dove manca quasi totalmente l’attenzione verso coloro, che hanno una mobilità limitata. Il discorso è ampio e tocca categorie di persone molto diverse: gli anziani, i disabili, le mamme con le carrozzelle e i passeggini. Sono consapevole che non si potrà abbattere e ricostruire, ma vorrei che: le strade venissero sistemate laddove si trovano notevoli sconnessioni nella pavimentazione oltre che venissero eliminate tutte quelle buche, che rappresentano dei veri pericoli per gli anziani che camminano con i bastoni. Argomento Marciapiedi: vorrei migliorare le pendenze e aumentare il numero degli scivoli e, soprattutto, posizionarli in maniera intelligente, utile ed utilizzabile. Sempre sul tema scivoli vorrei proporre di ridurre quel tot che i negozi devono pagare per mettere la pedana (è pazzesco, ma è a pagamento) ad oggi, infatti, quasi nessun negozio ne è dotato.  Un’altra cosa utile, che vorrei, è aumentare il numero di rastrelliere per le biciclette, in questo modo infatti si eviterebbero i parcheggi selvaggi sui marciapiedi, che, in questo modo, sarebbero più “accessibili” per coloro che hanno limitate capacità motorie.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...