Essere e Malessere…

Avete presente la Parafarmacia “Essere Benessere” di Viale Sabotino? Uno spazio enorme, un tempo occupato da Blockbuster, dove si potevano acquistare prodotti di vario tipo di marchi noti e assolutamente validi. In più, nota di merito, apertura fino alle 22.30, domenica compresa. Insomma, fin qui niente da dire, anzi. Improvvisamente, però, circa un paio di mesi fa, “Essere e Benessere” chiude i battenti, lasciando alla sottoscritta  un pò di perplessità non solo “motivazionale” – dopo un investimento del genere si chiude tutto?? –  ma anche, passatemi il termine, “estetica”, perchè vedere uno spazio così grande completamente abbandonato è veramente brutto e dà l’idea di un totale degrado del quartiere.

Se in questo periodo qualcuno di voi passando per viale Sabotino si è posto i miei stessi interrogativi, oggi,  abbiamo avuto la risposta: Essere e Benessere è in bancarotta fraudolenta, i tre “proprietari” sono finiti in manette giusto questa mattina! 

Non so se le mura fossero o meno di proprietà, ma, a questo punto, temo che quello spazio rimarrà chiuso ancora per molto tempo o , magari, passerà in mano cinese…

Se foste interessati vi riporto quanto scritto dall’agenzia di stampa ANSA:

“Tre manager di Fd Consultans sono stati arrestati dal nucleo di Polizia Valutaria della Guardia di Finanza su ordine della magistratura di Milano con l’accusa di bancarotta fraudolenta per aver distratto, tramite operazioni illegali, circa 45 milioni di euro che fanno capo a 12 società del gruppo. In particolare, Essere e Benessere spa, attualmente in concordato preventivo, e Eb Hoklding spa, già in fallimento. I provvedimenti sono stati emessi dal gip di Milano, Valerio Natale, su richiesta del pm, Donata Costa. In manette sono finiti Danilo Salsi, presidente della società Essere e Benessere, e due consiglieri della società a cui fanno capo diverse parafarmacie sparse in tutta Italia, Enzo Salsi e Fabio Pedretti. Una quarta persona è indagata a piede libero. Secondo l’accusa, i manager delle due società, entrambe riconducibili al gruppo Fd Consultants, al quale fanno capo altre dieci società analoghe tutte con sede a Segrate, avrebbero sottratto alle attività fallimentari circa 45 milioni di euro, in parte distraendo alcune somme, in parte simulandone l’impiego per falsi negozi giuridici. Proprio Danilo Giuseppe Salsi stava intessendo rapporti commerciali a Dubai ed è stato sorpreso lo scorso 13 marzo all’aeroporto di Milano Malpensa mentre tentava di esportare illecitamente la somma in contanti di 45 mila e 195 euro. Aveva già comprato un biglietto di sola andata per Dubai con data 16 aprile, secondo quanto scrive il gip di Milano, Natale, nell’ordinanza motivando le esigenze di custodia cautelare a suo carico tra cui, appunto, il pericolo di fuga.”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...